La Chartreuse, Villeneuve lez Avignon - ArTeSalVa

ArTeSalVa | Navigazione principale

  • immagine
  • immagine
  • immagine
  • immagine
  • immagine
  • immagine
  • immagine
  • immagine
  • immagine
  • immagine
  • immagine
  • immagine


Fai click sulle immagini per vedere la galleria a schermo intero.


Sei in: Ricerca » Riusi

La Chartreuse, Villeneuve lez Avignon

riuso culturale interdisciplinare - residenza di artisti

 Fondata nel XIV secolo da papa Innocenzo VI, a seguito della Rivoluzione francese la Chartreuse du Val de Bénédiction fu venduta in vari lotti, il suo patrimoni artistico fu disperso e quello architettonico gravemente danneggiato. Nel 1835 il complesso fu posto sotto la salvaguardia statale grazie all’attenzione rivolta dallo scrittore, nonché ispettore dei monumenti storici, Prosper Mérimée. L’edificio fu quindi dichiarato monumento storico nel 1905 e pochi anni dopo lo Stato ne intraprese il restauro.

Nel 1973, grazie alla partecipazione e al sostegno della Cassa Nazionale dei Monumenti Storici e dei Siti, del Ministero della Cultura e dello stesso municipio di Villeneuve lez Avignon, è stato creato all’interno del monastero il Centre international de recherche, de création et d’animation (CIRCA), un centro culturale di accoglienza per artisti di svariate discipline.

Gli antichi spazi della certosa sono stati restaurati e alcuni resi accessibili come alloggi per autori, registi, compagnie, e lasciarti a disposizioni per svariati eventi: edizioni, incontri, festival.  

Nel 1990 è stato dato vita anche al Centre national des écritures du spetacle (CNES), un progetto rivolto alla creazione artistica in genere (poesia, fotografia, arti plastiche, arti visuali e elettroniche, danza, teatro, musica) che sottolinea nuovamente il carattere interdisciplinare conferito a La Chartreuse.

Una delle missioni principali del CNES è oggi quella di preservare il monumento e la sua antica storia conferendogli funzioni artistiche e culturali vitali.

Denominazione: La Chartreuse de Villeneuve lez Avignon. Centre national des écritures du spetacle

Usi passati: Religioso (monastero certosino)

Uso presente: Culturale interdisciplinare (centro internazionale di ricerca, creazione e animazione e centro nazionale di scrittura dello spettacolo)

Committente: Ministero della cultura, Cassa Nazionale dei Monumenti Storici e dei Siti, Municipio di Villeneuve lez Avignon

Data progetto: 1973-1991

Link: www.chartreuse.org

BibliografiaJean-Noèl Mathieu, Reviving monuments. Approaches to historic building re-use seen on 40 sites in Europe today, Le Moniteur Editions, Paris, 2003; La Chartreuse 1973-2013. Le monument aux écritures, édition l’Entretemps, Barcellona 2013.

Interesse rispetto al progetto ArTeSalVa: L'interesse di questo caso di rifunzionalizzazione e riuso consiste nella creazione di una rete culturale tra questo immobile e altri casi analoghi. La rete è gestita dall'Association des Centres Culturels de Rencontre, che dal 1972 lavora per il recupero e la rifunzionalizzazione di complessi storici in Europa, in particolare in Francia, con l'obiettivo di destinarli a luogo di incontro culturale. L'associazione ha realizzato da allora numerosi progetti tesi alla conoscenza, al recupero e alla valorizzazione di importanti contenitori storici. Nel caso specifico, la Chartreuse è stata restaurata e trasformata in Centre national des écritures du spetacle.