Didattica - ArTeSalVa

ArTeSalVa | Navigazione principale


Fai click sulle immagini per vedere la galleria a schermo intero.


Sei in:

Didattica

Esplorare il patrimonio culturale toscano attraverso giochi e percorsi didattici

In questa sezione sono disponibili informazioni e materiali relativi ai percorsi didattici realizzati nel corso del progetto ArTeSalVa per alcuni immobili selezionati e musealizzati.

 

Fortezza delle Verrucole

Nel corso del progetto ArTeSalVa (2011-2012), in concomitanza allo studio della documentazione relativa alla Fortezza delle Verrucole, nella prospettiva di costituire circuiti virtuosi di scambio culturale a livello territoriale e di diffondere la conoscenza del progetto di ricerca, è stato attivato un canale di comunicazione con il Comune di San Romano in Garfagnana sia per ottenere l’autorizzazione ad accedere alla Fortezza sia per effettuare le campagne fotografiche necessarie alla documentazione della stessa e alla realizzazione dei prodotti della ricerca.

Grazie a questo contatto, è nata l’idea di collaborare all’allestimento della Rocca, che all’inizio del progetto era ancora in fase di restauro. Su invito del sindaco, Pier Romano Mariani, le borsiste Laura Benassi e Alice Parri hanno raccolto materiale documentario ed hanno elaborato alcuni testi divulgativi per aiutare il pubblico a comprendere l’evoluzione storica della struttura nel contesto dell’Alta Valdiserchio.

In particolare i contributi delle borsiste sono stati inseriti nei pannelli divulgativi, contrassegnati da specifici credits.

I pannelli del primo piano sono stati progettati per spiegare la storia della fortezza dalle origini fino ai giorni attuali.

I pannelli del secondo piano sono un percorso storico e fotografico tra i castelli dell’Alta Valdiserchio, un circuito militare strategico all’interno del quale la Fortezza di Verrucole rappresentava un sito inespugnabile.

Questo tipo di testo si può considerare come uno dei prodotti di tipo divulgativo, destinati ad un ampio pubblico, delle attività di ricerca.

Nella sezione "Visite Virtuali" relativa alla Fortezza delle Verrucole è possibile visualizzare alcune fotografie relative al nuovo allestimento della Rocca.

Link alla galleria di immagini relative all'allestimento della Rocca

 

Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte dell’Università di Pisa

Nel corso del progetto ArTeSalVa, è stata attivata una collaborazione con la Prof.ssa Antonella Gioli dell’Università di Pisa, che all’interno del suo corso di Museologia per la Scuola di Specializzazione in Storia dell’arte ha deciso di analizzare come caso di studio la Certosa di Pisa. Nella prospettiva di costituire circuiti virtuosi di scambio culturale a livello territoriale e di diffondere la conoscenza del progetto di ricerca, le borsiste Laura Benassi e Alice Parri hanno colto l’occasione di questo corso per seguire alcune lezioni e sviluppare progetti comuni da proporre al Museo Nazionale della Certosa di Calci.

In particolare, nell’ambito di una serie di prove curriculari dei partecipanti al corso con cui le borsiste Laura Benassi e Alice Parri hanno collaborato, è stato elaborato un quaderno didattico intitolato “I Misteri della Certosa”. Il quaderno è stato ideato come strumento didattico di accompagnamento ad un percorso di visita alla scoperta del complesso monastico, proponendo giochi o indovinelli. Il laboratorio didattico è stato sperimentato dalle borsiste con le classi quinte della scuola elementare “Vittorio Veneto” di Calci.

I materiali prodotti sono stati corredati degli appositi credits.

La partecipazione al corso e la produzione di questo quaderno didattico ha permesso alle borsiste di interagire con la realtà universitaria pisana e con la Direzione della Certosa, con l’intento di creare prodotti di divulgazione sul progetto, aumentare la visibilità del progetto a vari livelli (universitario, scolastico), stabilire contatti con le locali istituzioni culturali.

Il quaderno dei Misteri

 

Museo Nazionale della Certosa Monumentale di Calci

Nell’ambito del progetto ArTeSalVa, a partire dal 2011, nella prospettiva di costituire circuiti virtuosi di scambio culturale a livello territoriale e di diffondere la conoscenza del progetto di ricerca, per poter procedere alla raccolte e studio della documentazione disponibile, nonché per poter effettuare sopralluoghi e campagne fotografiche, è stato preso contatto con il Museo Nazionale della Certosa Monumentale di Calci, attualmente ospitato in una parte della Certosa di Calci (http://www.sbappsae-pi.beniculturali.it/index.php?it/148/calci-pi-museo-nazionale-della-certosa-monumentale-di-pisa e pagina Facebook: https://www.facebook.com/certosadicalci).

Il contatto con la Direzione del Museo è stato molto positivo perché ha permesso di elaborare da parte delle borsiste, insieme ad un’altra collaboratrice del Museo, dott.ssa Sara della Bianchina e sotto la supervisione della Direttrice del Museo, dott.ssa Severina Russo, otto percorsi didattici, destinati ad un pubblico di studenti e famiglie, strutturati per diverse fasce d’età.

Le borsiste hanno sperimentato i percorsi e preparato i materiali didattici e informativi necessari per pubblicizzare l’offerta.

I materiali dei percorsi riportano i credits relativi al ruolo svolto dalle borsiste del Progetto Artesalva.

Questi percorsi possono essere interpretati come un prodotto di divulgazione, di diretto contatto con il territorio, nella prospettiva di migliorare la fruizione dell’immobile, di aumentarne la conoscenza e di aumentare anche la conoscenza del progetto. 

Percorsi didattici in Certosa 2012 - 2013

Modulo di adesione ai percorsi didattici 2012 -2013

Percorsi didattici in Certosa 2013-2014

 

Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa

All'interno del progetto ArTe SalVa, nella prospettiva di costituire circuiti virtuosi di scambio culturale a livello territoriale e di diffondere la conoscenza del progetto di ricerca, per poter effettuare sopralluoghi e campagne fotografiche, si è preso contatto con il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa, attualmente ospitato in una parte dei locali della Certosa (http://www.msn.unipi.it/ e pagina Facebook: https://www.facebook.com/pages/Museo-di-Storia-Naturale-e-del-Territorio-dellUniversit%C3%A0-di-Pisa/277794215612108).

Da questo contatto è nata l’idea di collaborare alla redazione di un percorso didattico comune tra i due musei ospitati all’interno della Certosa, da attivare da ottobre 2013.

Oltre a ciò, da questo contatto è nata anche l’idea di una pubblicazione a carattere divulgativo dal titolo “Monaci e scienziati” (attualmente in fase di elaborazione), che sarà presto disponibile nel bookshop del Museo di Storia Naturale e in cui il ruolo svolto dalle borsiste nell’ambito del Progetto Artesalva, provvisto di appositi credits, sarà ben riconoscibile.

La pubblicazione ha l’obiettivo di raccontare la storia dei due musei attraverso la descrizione degli ambienti e dei personaggi che li hanno caratterizzati.

Il percorso e la pubblicazione in corso devono essere considerati tra i prodotti di divulgazione del progetto ad un pubblico più vasto, prodotti con l’intento di aumentare la conoscenza del progetto nei territori, migliorare la visibilità e fruibilità degli immobili oggetto di studio, ed, infine, come previsto dal progetto stesso, creare circuiti virtuosi di scambio culturale con le istituzioni locali.